“Io lasciato solo dal partito? Mi sento in ottima compagnia, sono in compagnia delle mie idee”. Così Raffaele Fitto, primo eletto in Italia per Forza Italia alle ultime elezioni europee da Napoli, dove domani avrebbe dovuto tenere un comizio per ringraziare gli elettori. Un appuntamento saltato quando il resto del partito campano ha organizzato allo stesso orario ma in un luogo diverso un’altra convention ufficiale e alla quale lui ha deciso di non partecipare. Un ‘caso’ di cui Fitto si rifiuta di parlare apertamente: “Ho già parlato di questa cosa nei giorni scorsi, io sono qui per aver fatto un incontro con i vertici regionali di Confindustria“. Il neodeputato europeo ribadisce la sua posizione sulle primarie “devono riguardare tutti i livelli del partito”, ma non mette in discussione la posizione di Berlusconi. “E’ lui il leader del nostro partito nel quale però deve aprirsi una riflessione utile a tutti quanti”. All’incontro con la stampa erano presenti diversi sostenitori di Fitto. In alcuni casi, gli stessi che parteciparono alla presentazione del gruppo “Forza Campania”, ultima uscita pubblica dell’ex sottosegretario all’economia Nicola Cosentino: dal consigliere regionale Massimo Ianniciello a Rosa Criscuolo (la donna che per ultima incontrò Scajola prima dell’arresto), da Maria Rosaria Carfagna, cugina omonima dell’ex ministro Mara, a Peppe Fontana, giovane esponente di Forza Italia in Campania  di Andrea Postiglione