C’è l’accordo tra la Fiat e la Fiom per il rientro dei 19 i delegati dei metalmeccanici Fiom-Cgil a Pomigliano d’Arco (Napoli). Lo ha annunciato il segretario generale, Maurizio Landini, in conferenza stampa a Roma, “consideriamo risolto e concluso il contenzioso giudiziario”. Il segretario della Fiom Cgil, Maurizio Landini, giudica poi come “inaccettabili” gli aumenti proposti dalla Fiat sul nuovo contratto. “Fiat ha offerto solo 15 euro lordi al mese di una tantum – afferma -, e quello che sta succedendo è che il salario Fiat è già ora più basso di quello del contratto nazionale dei metalmeccanici”  di Paola Mentucccia