Per molti potrebbe essere la mina vagante del girone F, in grado di sovvertire i pronostici e qualificarsi al secondo turno, magari eliminando la Nigeria. Al netto delle previsioni, la certezza è solo una: la Bosnia ci crede. E non lo manda a dire.  “Giocheremo contro una delle favorite come l’Argentina ma non temiamo nessuno, crediamo nelle nostre qualità. Il nostro obiettivo è sicuramente quello di superare il girone”. Le parole sono di Miralem Pjanic, centrocampista della Roma, uno degli attesi protagonisti della Bosnia in questo Mondiale. Inserita nel girone F con Iran e Nigeria, la compagine del ct Susic esordirà con l’Argentina il 16 giugno alle 00.00 a Rio de Janeiro

Lo stesso centrocampista bosniaco ha ribadito come la sua squadra sia composta da giocatori che giocano già in competizioni importanti a livello europeo: “Molti di noi giocano nei grandi tornei europei, abbiamo maturato una discreta esperienza – continua -. Superare il girone è il nostro obiettivo”.

Oltre a ribadire la forza della propria nazionale, il centrocampista della Roma non nasconde la sua emozione di svolgere la preparazione in un luogo incantato come il Brasile: “Bellissimo, ci capita di rado di fare allenamento sulla spiaggia e stiamo approfittando dell’occasione”.