Madre e figlio hanno tentato di uccidere la zia ultranoventenne avvelenandola con del topicida. L’anziana era ricoverata presso una struttura ospedaliera a Pinerolo, in provincia di Torino, e durante una visita i parenti le hanno somministrato una mousse alla frutta nella quale avevano precedentemente iniettato i veleno. I due, 39 e 62 anni, hanno poi confessato di aver tentato di uccidere l’anziana tre volte. La prima volta le avevano dato il veleno con dell’acqua e la seconda con il caffè. Dopo gli accertamenti medici, seguiti a primi due tentati omicidi, la polizia ha installato delle telecamere nascoste nella stanza dell’anziana. La madre era stata nominata tutrice del patrimonio dell’anziana, incarico poi revocatole dal tribunale che l’aveva condannata anche a 6 mesi per appropriazione indebita. Immagini Polizia di Stato  di Cosimo Caridi