Gli hanno sparato almeno dieci colpi di pistola in mezzo alla strada. E’ successo a Roma, nel quartiere di Centocelle, periferia est. Un 38enne viaggiava in sella alla moto quando è stato avvicinato da un una mini cooper  che lo ha scaraventato a terra. A bordo c’erano tre uomini che hanno aperto il fuoco. Almeno cinque colpi sono andati assegno, ma il ragazzo non sarebbe in pericolo di vita.

L’agguato è avvenuto intorno alle 19 tra via delle Mandragore e via delle Siepi. Il 38enne, con numerosi precedenti alle spalle, è stato ferito in varie parti del corpo, è stato soccorso dal 118 e trasportato in codice rosso al policlinico Casilino, ma non sarebbe in pericolo di vita. L’auto utilizzata è stata abbandonata sul luogo della sparatoria. E i tre sono fuggiti a piedi. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia Casilina e della stazione di Centocelle.

Quella di oggi (lunedì 9 giugno) è solo l’ultima di una lunga serie di sparatorie che hanno insanguinato le strade della Capitale. Il primo marzo del 2013 due ragazzi di 23 anni vennero feriti da colpi d’arma da fuoco. Il giorno prima, in centro, una rapina ad un portavalori si concluse con la morte di uno degli assalitoriGiorgio Frau, ex appartenente alle Brigate Rosse. A giugno dello stesso anno venne ferito in un agguato Fabrizio Toffolo, 47 anni, capo storico degli Irriducibili della Lazio.