“La storia ci dice che una quantità enorme di regole non ha mai risolto, in nessun caso, i problemi che avevamo di fronte. Noi abbiamo bisogno normative certe”. Con queste parole il Ministro al lavoro e alle politiche sociali, Giuliano Poletti, si dimostra favorevole alla ricetta delle “meno regole” per lottare contro la corruzione e la mala gestione della cosa pubblica. Partecipando a Milano a un convegno con Susanna Camusso, Segretario generale della Cgil, da quest’ultima si sente però ribattere: “Non è che ci vogliono meno regole, ci vogliono regole certe e queste oggi non lo sono. Penso al principio del ‘massimo ribasso’ per gli appalti pubblici, una cosa che sta dando più problemi che soluzioni”  di Fabio Abati