Roy Hodgson ci crede. E non lo manda a dire: è convinto di poter vincere il mondiale brasiliano, nonostante infortuni, critiche della stampa inglese nei suoi confronti e una rosa oggettivamente tutta da scoprire nonché partita da Londra senza i favori del pronostico. Eppure l’ex allenatore dell’Inter è sicuro di poter sovvertire il borsino delle probabilità. “L’Inghilterra può vincere il Mondiale. E’ un torneo a eliminazione, abbiamo le nostre possibilità”. E’ un Roy Hodgson più deciso del solito quello che parla ai giornalisti a poco più di una settimana dalla partita d’esordio al Mondiale contro l’Italia. Il ct della nazionale dei Tre Leoni non condivide lo scetticismo del suo predecessore Sven-Goran Eriksson, secondo cui l’Inghilterra non ha “nessuna possibilità” di vincere la Coppa del Mondo.

Agli Europei del 1992 la Danimarca non si era neanche qualificata – sottolinea Hodgson -. Hanno dovuto richiamare giocatori che erano già in spiaggia, eppure sono riusciti a battere l’Olanda e poi a superare la Germania in finale”.

“Siamo decimi nel ranking Fifa – continua il ct -, chi pensa che possiamo vincere si sbaglia di grosso. Abbiamo fatto tutto il possibile per arrivare in Brasile al meglio, i giocatori sono concentrati al 100% sull’obiettivo anche se siamo consapevoli che non sarà semplice. Siamo fiduciosi – conclude – possiamo passare la fase a gironi e vincere la Coppa”.