“Farage? Ha contattato lui noi, è un uomo lungimirante rispetto agli altri leader europei”. Così l’esponente del M5S e vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, sul leader dell’Ukip, il partito di destra che ha vinto le elezioni europee in Inghilterra. A Napoli per un convegno sulla legalità, Di Maio spiega: “Farage sarà il futuro primo ministro inglese e con lui in Europa faremmo un gruppo federativo. Dovrà comunque essere la rete a decidere se va bene questo gruppo o si preferiscono altre forze europee”. “Ad ogni modo – continua – sarebbe una grande opportunità essere il quarto gruppo in Europa e mettere in discussione le politiche economiche europee, cosa che non vogliono fare i Verdi, che oltre a parlare di pale eoliche osannano la Merkel“. Sulla leadership di Grillo e Casaleggio e su eventuali passi indietro dei due leader dopo la debacle alle europee, Di Maio prima esclude dimissioni dell’ex comico genovese (“non so da cosa dovrebbe dimettersi, al massimo dall’anagrafe come Beppe Grillo”), poi commenta la petizione lanciata su change.org contro di lui: “Conosco molti firmatari dalla Campania di quella petizione e sono del Pd”  di Andrea Postiglione