“Sì alla sinistra di governo, no alla sinistra nel governo”. Così il leader di Sel prima della direzione nazionale del suo partito. Il punto della discordia? La posizione di Gennaro Migliore favorevole all’entrata di Sinistra Ecologia e Libertà dentro la compagine democratica che incontra le resistenze di Nicola Fratoianni e dello stesso Nichi Vendola. Una linea che, alla luce del risultato delle ultime Europee, miete consensi anche dentro Scelta civica. Ma il segretario nega la guerra interna e al FattoTv dice: “In casa mia c’è aria di dibattito. Tutti insieme dobbiamo lanciare la sfida a Matteo Renzi da una parte e ai grillini dall’altra”  di Annalisa Ausilio