Testa bassa e bocca cucita. I 17 europarlamentari del Movimento 5 Stelle convocati negli uffici della Casaleggio Associati a Milano per una riunione con Gianroberto Casaleggio, non hanno rilasciato dichiarazioni. Qualcuno si lascia scappare qualche battuta, ma nessuna dichiarazione sulle alleanze che il M5s stringerà a Bruxelles, né sul documento di analisi critica alla strategia comunicativa dell’ultima campagna elettorale. Qualcuno puntualizza: “Non rilasciamo dichiarazioni, è una riunione per conoscerci meglio”  di Alessandro Madron