“E’ un brutto giorno per l’Unione europea”. Così Martin Schulz, presidente dell’Europarlamento e candidato del Pse alla Commissione commenta i dati elettorali sottolineando l’affermazione del Front national in Francia: “Grave che un partito razzista e antisemita raccolga il 25 per cento dei voti”. Il politico tedesco invita tutti a interpretare cosa ci sia dietro questi risultati: “Per me c’è una completa perdita di fiducia nell’Unione europea”  di Alessio Pisanò