Supera la soglia di sbarramento, ma il Ncd che ha come alleato anche l’Udc di Pierferdinando Casini non registra un’ottima performance all’Europee. “Questo è stato un voto che ha premiato il governo, anche chi lo sostiene – afferma il leader dell’Udc – il 4,5% ce lo aspettavamo “. “E’ stata premiata la scelta di Angelino Alfano di dare sostegno al governo prima Letta e poi Renzi” gli fa eco Barbara Saltamartini del Ncd. “Il rapporto con il governo non cambia, è saldo fino a quando si continua sul terreno delle riforme” aggiunge la Saltamartini – non si basa sui numeri come in un manuale Cencelli, è una nuova pagina, una nuova politica fatta da una giovane classe dirigente che vuole cambiare questo Paese per cambiare l’Europa”  di Irene Buscemi