Nella giornata delle perquisizioni a Bologna nella sede di UnipolSai e dell’iscrizione tra gli indagati dell’amministratore delegato Carlo Cimbri, chiediamo a clienti e soci dei supermarket di Coop Adriatica un parere sulle inchieste che coinvolgono in tutta Italia le coop rosse. Tante le risposte. “Come in tutte le famiglie, anche nelle coop accadono queste cose, purtroppo”, spiega un avventore del centro commerciale. “Siamo rimasti molto colpiti da queste notizie”, dice invece una giovane cliente e socia coop preoccupata per i suoi risparmi. Che poi spiega: “Ma cosa vuoi, sono notizie recenti e comunque la Coop ce la abbiamo sotto casa”. “Queste notizie mi danno fastidio”, chiosa infine una signora, con la tessera da socio ormai decennale. “Mi danno fastidio perché per tanto tempo ho fatto la mondina e ho lavorato tanto”  di David Marceddu