Grillo specula sulla disperazione dei cittadini che si trovano in difficoltà“. Così Silvio Berlusconi, durante il suo comizio finale di Milano che conclude la campagna elettorale delle Europee di Forza Italia, torna a paragonare il leader del Movimento 5 Stelle ad un “aspirante dittatore” che “assomiglia a Robespierre, Stalin, Pol Pot e Hitler”. “Non dobbiamo prenderlo a ridere – ha detto B. – ma avere paura”. Poi ha aggiunto: “Sono un esempio di eroismo per la nostra Patria, per la battaglia di libertà, che è l’attività più nobile e alta che si possa fare”  di Alessandro Madron e Francesca Martelli