“Scopelliti condannato? Noi siamo garantisti, saranno gli elettori a decidere se dovrà andare in Europa”. Dalla sede del Consiglio regionale, dove partecipa a una conferenza stampa del Nuovo Centrodestra, Renato Schifani commenta così le liste per le Europee del suo partito. Di cui fanno parte diversi indagati, oltre a Giuseppe Scopelliti, condannato in primo grado e Paolo Romano, che è agli arresti domiciliari. Il presidente del Consiglio regionale della Campania non è stato cancellato dalle liste e, come dice Schifani, “tecnicamente potrebbe essere votato, ma abbiamo apprezzato il suo alto senso delle istituzioni sia per le sue dimissioni dall’incarico regionale, sia per la decisione di rinunciare preventivamente all’eventuale elezione a Bruxelles”  di Andrea Postiglione