Berlusconi sarebbe sicuramente bravo a fare il Papa. E’ uno molto pacato e potrebbe tranquillizzare tutta la società. E’ un grande e quando uno è grande ‘pote’ fà tutto”. Lo afferma il senatore di Forza Italia Antonio Razzi ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Adesso” – puntualizza – “non può fare il Papa perché ci sta Papa Francesco, ci mancherebbe altro. Però siccome ha studiato nei Salesiani, e avrebbe ancora andato avanti a studiare sulla cosa, poteva fare tranquillamente anche il Papa. Ma però ha fatto alla grande il presidente del Consiglio”. Il parlamentare poi commenta l’ospitata televisiva di Beppe Grillo a “Porta a porta” (Rai Uno): “Vespa l’ha stecchito, l’ha ammazzato, gli ha fatto perdere 5 punti, perché Grillo non sapeva più cosa doveva dire. E poi quando uno non guarda ed è agitato, non è più lui”. Razzi rivela che è stata realizzata in suo onore una statuetta: “A Napoli il maestro Ferrigno mi ha fatto una statuetta per Natale, mi vuole vedere nel presepe. Sono orgoglioso. E pensare che otto anni fa lavoravo in una fabbrica, oggi mi trovo in Senato e ho pure la statuetta a Napoli”. Sulle parole di Di Pietro, che lo ha accusato di essersi venduto per 30 denari, afferma: “Non mi piace parlare del mio dna e delle persone che non sono presenti. Io sicuramente non ho mai tradito. Poi lo vediamo. Vedrà il mio avvocato se è il caso di denunciare Di Pietro”. E aggiunge: “Se Berlusconi mi avesse candidato alle europee, avrei ottenuto centinaia di migliaia di voti. Io ho visto che ci sono molti giovani hanno visto e vedono quello che fa Crozza. E tutti per strada mi dicono: ‘Perché non ti sei candidato? Noi eravamo con te. Noi siamo di un altro partito, però volevamo te perché sei simpatico”. Il senatore di Forza Italia si cimenta poi nella traduzione di alcune frasi in tedesco, tra cui l’appellativo “culona inchiavabile”. E sottolinea: “La Merkel e Sarkozy ci hanno fatto il sorrisino quando hanno eliminato Berlusconi. Eh, amico mio, te lo dico da amico: è stato un complotto. Gatta ci cova lì, perché c’è gelosia purtroppo. Berlusconi è più bravo di tutti quanti loro messi insieme, ecco perché lo hanno eliminato” di Gisella Ruccia