I difensori del voto, debitamente istruiti, dovranno bloccare ogni tentativo di broglio elettorale in occasione delle elezioni del prossimo 25 maggio. All’appuntamento, a dare man forte ai volontari azzurri, alcuni big del partito, da Mariastella Gelmini a Giovanni Toti passando per Licia Ronzulli, con tanto di telefonata fiume di Silvio Berlusconi. Tutti hanno ricevuto materiale di propaganda in abbondanza e mille raccomandazioni per non perdere nemmeno un voto. Il pericolo di brogli, secondo i più, è serio e concreto. Colpa dei soliti “comunisti”, pronti a tutto pur di togliere forza all’ex cavaliere: “ancor più quest’anno, perché facciamo paura”  di Alessandro Madron