Cose dell’altro mondo. Sono quelle che promette il leghista Claudio D’Amico, in corsa per un seggio alle Europee del 25 maggio. Ufologo per passione, ha pensato di colmare un vuoto che nell’affollato panorama politico italiano nessuno aveva mai cavalcato, dedicandosi anima e corpo alla causa aliena. “Chiederò l’apertura degli archivi comunitari sugli UFO“, ha spiegato e, senza rinunciare all’ironia, non ha nascosto che agli extraterrestri privi di permesso di soggiorno riserverebbe lo stesso trattamento che la Lega vorrebbe per i clandestini: “Senza documenti li rimanderei nel loro mondo”. “Il vero alieno oggi in Italia si chiama Matteo Renzi, io dico che di alieni ne vediamo tanti nelle nostre strade, probabilmente se ne arrivasse uno da un alto mondo non ce ne accorgeremmo nemmeno, del resto, peggio di così non si può”  di Alessandro Madron