L’operazione effettuata delle squadre mobili di Firenze e Caserta ha portato, questa mattina, all’arresto di 18 persone legate ai più potenti clan camorristici campani: Schiavone, Iovine e Russo. Tra i soggetti coinvolti spiccano, su tutti, due agenti della Polizia in servizio: Franco Caputo e Cosimo Campagna, che avrebbero rivelato informazioni riservate violando il segreto istruttorio, e che sono ora agli arresti domiciliari. Il questore di Firenze Raffaele Micillo però minimizza il loro ruolo, che definisce “marginale”. Anche sui presunti collegamenti tra le “talpe” e gli appalti dell’Expo, commenta: “A noi non risulta”  di Max Brod