Continua il testa a testa tra popolari e socialisti in Europea in vista delle elezioni di maggio. Secondo Pollwatch, che incrocia i sondaggi di tutti i 28 Paesi Ue, ad oggi il centrodestra è in vantaggio di un soffio, 212 seggi contro 209. Mantengono il buon risultato i gruppo euroscettici con più o meno 134 seggi. I liberali accusano il colpo rispetto all’attuale legislatura, scendendo da 85 a 63 seggi, così come i verdi che passano da 58 a 38. Cresce invece l’estrema sinistra, da 35 a 52. Resta quindi incerta la maggioranza che uscirà dalle urne del 22-25 maggio (in Italia si vota il 25), anche perché il vantaggio del centrodestra nelle ultime settimane non ha mai smesso di oscillare. A una settimina dalle votazione, prosegue l’approfondimento de ilfattoquotidiano.it con i candidati alle Europee. Oggi negli studi della WebTv ospite di Lorenzo Galeazzi è Luca Casarini, candidato della Lista AltraEuropa per Tsipras. Ieri è stato fermato e ammanettato – con i lacci di plastica che usa la polizia belga – a Bruxelles, perché – come parte della delegazione italiana – ha partecipato alla manifestazione organizzata da Blockupy, davanti a Palais d’Egoment, dove si stava svolgendo il summit europeo delle associazioni imprenditoriali. Insieme a lui anche Paola Bacchiddu, responsabile comunicazione della Lista Tsipras che, per rompere il muro dell’isolamento mediatico nei confronti di questa lista, aveva pubblicato sul proprio profilo Facebook una foto in bikini. In studio a intervistarli i giornalisti de il Fatto Quotidiano: Salvatore Cannavò ed Emiliano Liuzzi. Potete interagire inviando commenti e domande al sito e tramite i social network. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #Tsipraschi

 

 

Insieme a Casarini, ci sono