“Farei un appello a Schulz che mi ha paragonato a Stalin: innanzitutto è Stalin che ha vinto la guerra altrimenti ora avresti una svastica sulla fronte”. Così Beppe Grillo, leader del M5s in conferenza a Milano, replica al leader del Pse Martin Schulz che nei giorni scorsi appunto lo aveva paragonato al dittatore sovietico. “Non puoi fare campagna al Pd con i soldi del Parlamento europeo che sono i miei. Non puoi permetterti di venire a denigrare dieci mln di italiani. Hai detto che siamo un vento. Ti consiglio – continua – di ancorarti alla Merkel che pesa un pò più di te. Noi arriveremo lì”  di Baraggino, Madron e Martelli