Silvio Berlusconi arriva alla festa degli animali di Forza Italia a Milano per convincere gli anziani e soprattutto gli amanti dei cani a votare per lui: “Abbiamo preparato 23 disegni di legge, prima firmataria l’onorevole Michela Brambilla, a tutela degli animali”. L’ex premier arriva senza il cagnolino Dudù, che proprio la deputata gli ha regalato, promettendo di mettere mano a “tutto quello che ruota attorno agli amici dell’uomo e alle loro mamme e papà”. Ma nello staff di Forza Italia c’è preoccupazione proprio per l’assenza dell’amico a quattro zampe di Berlusconi, scelto come simbolo della campagna elettorale: “E’ stata una cagata” lasciarlo a casa, spiegano in un imbarazzante fuorionda due membri dello staff del partito. L’ex premier cita poi Gandhi e Madre Teresa di Calcutta: per reperire la preghiera della Santa dedicata agli animali, Berlusconi mette al lavoro le fedelissime Deborah Bergamini e Maria Rosaria Rossi, che dopo una breve ricerca trovano il testo giusto  di Francesca Martelli