“Il problema non sono le bugie di Fassino, ma il comportamento degli ultrà”. Sergio Chiamparino, di fede granata, si schiera accanto al sindaco di Torino. Non importa che Fassino abbia mentito e ancor meno che abbia mostrato il dito medio ai supporter del Toro. Chiamparino, favorito nella corsa per la Regione Piemonte, se la prende con “società che vivono in combutta con le tifoserie”. Intanto Fassino diffonde una nota in cui si legge che “il dito medio era indirizzato a chi gli aveva in precedenza tirato delle pietre”. I presenti, anche della Polizia, alla manifestazione smentiscono  di Cosimo Caridi