“Se gli annunci corrispondono alla realtà, mi pare che si sia ulteriormente peggiorato un decreto che già non andava bene”. Lo ha detto, a margine di un incontro delle Giornate del lavoro organizzate a Rimini, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, commentando l’emendamento del governo sul decreto lavoro presentato in Commissione al Senato. La bocciatura è netta: “Si continuano a costruire modalità per cui l’unica strada è la precarizzazione”. Il leader della Cgil ha poi risposto a Forza Italia, che nei giorni scorsi aveva definito ribattezzato il Jobs act come il Cgil act. “Bisogna che si mettano d’accordo, perché o dicono che il ruolo del sindacato è inesistente, o che condizioniamo troppo. Devono mettersi d’accordo con il cervello”. Mentre sulla partecipazione, ancora non confermata, del presidente del Consiglio Matteo Renzi (Pd), al congresso della Cgil che si terrà nei prossimi giorni a Rimini avverte: “Se non viene manca di rispetto”  di Giulia Zaccariello