Tasso di disoccupazione al 6,3%. 288mila posti creati in aprile. Gli Stati Uniti registrano il miglior dato sull’occupazione dal settembre 2008, quando fallì la banca d’affari Lehman Brothers. Per Barack Obama si tratta del miglior dato del suo doppio mandato.

Un dato che sembra mostrare come l’economia americana si sia ripresa dopo un inverno particolarmente rigido che ha pesato su tutti i dati congiunturali, incluso il Pil – salito nel primo trimestre solo dello 0,1%. I posti di lavoro creati in aprile sono stati 288.000, il livello maggiore dal gennaio 2012 e il secondo mese migliore da quando l’economia è emersa dalla recessione alla metà del 2009.

Il dato è migliore delle attese degli analisti, che scommettevano su 210.000 posti lavoro e un tasso di disoccupazione in calo al 6,6% dal 6,7% di marzo.