Almeno 18 persone, tra cui 11 bambini, sono morte a seguito di due attacchi con autobomba nella provincia di Hama, nella Siria centrale. Secondo quanto riferisce la tv di Stato siriana, ci sono anche 50 feriti. Gli attacchi hanno colpito le località di Jibrin e al-Hamairi. L’1 maggio oltre 30 persone erano rimaste uccise in un raid aereo delle forze del presidente Bashar al-Assad – che pochi giorni fa ha ufficializzato la propria candidatura alle elezioni presidenziali del mese prossimo – contro un quartiere di Aleppo controllato dai ribelli. L’attacco aveva come obiettivo il mercato di un quartiere nel nord-est della città.