Il cinema made in Italy sembra essersi ripreso dalla profonda crisi degli ultimi anni, anche se sono cambiate le modalità di fruizione e un film, spesso, non raggiunge il successo sul grande schermo con il pubblico che continua a disertare le sale. Alcuni cinema riescono a reinventarsi allargando la propria offerta, altri chiudono e proprio in soccorso degli esercenti è nata la Festa del Cinema, l’iniziativa promossa e organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica Anec, Anem, Anica, insieme a Acec e Fice, che viene riproposta, dall’8 al 15 maggio, dopo il successo dell’anno scorso.

Sono tantissimi i nomi del mondo dello spettacolo che stanno supportando con il loro aiuto il progetto, che permetterà di avere una riduzione dei prezzi dei biglietti fino a 3 euro per i film in 2D e a 5 euro per quelli in 3D. Da Claudio Amendola ad Ambra Angiolini, passando per Fausto Brizzi, Ivan Cotroneo e Carolina Crescentini, sono tanti gli addetti al settore che stanno dando il proprio contributo, così come la cantante Syria o lo youtuber Frank Matano che hanno realizzato un video messaggio, aggiungendosi al gruppo di artisti che sta aumentando di giorno in giorno.

Il direttore del MiBac Nicola Borrelli e il presidente dell’Anica Riccardo Tozzi, avevano annunciato qualche mese fa i numeri riguardanti il cinema italiano nel 2013 che ha registrato un trend positivo con oltre 618 milioni di incasso e 97 milioni di spettatori, questo anche grazie all’exploit di Checco Zalone che con Sole a catinelle, ha guadagnato al box office ben 51 milioni di euro, battendo ogni record e risultando il più alto incasso nella storia del cinema italiano. L’obiettivo della Festa del Cinema sarà quindi quello di cavalcare il momento positivo favorendo l’aumento delle presenze in sala, grazie alla riduzione del prezzo del biglietto, puntando su quegli spettatori che troppo spesso, negli ultimi anni, hanno abbandonato i cinema in favore di altri mezzi.

Sarà un modo per far apprezzare il valore aggiunto che il grande schermo riesce a dare a una pellicola, rilanciando l’importanza culturale e sociale delle sale cinematografiche. Sul sito ufficiale dell’iniziativa oltre a trovare tutte le informazioni sul progetto e sulle iniziative a esso collegate, gli appassionati avranno la possibilità di partecipare a un concorso vincendo diversi premi, condividendo la citazione del proprio film preferito, andando a ricreare una sorta di social network per cinefili. Non resta che sperare che l’edizione di quest’anno riesca a bissare il successo di quella del 2013.