Il corteo del 1° maggio torinese arriva in piazza San Carlo, dove i sindacati hanno allestito il palco. Già negli anni scorsi le autorità, in particolare il sindaco Piero Fassino, erano state fischiate mentre intervenivano dallo stesso palco. Arrivati in piazza, gli autonomi sono saliti sul palco impedendo di fatto a sindacati, partiti e amministratori di prendere la parola. “La polizia ha segnato questa giornata con il nervosismo” dice Marco Revelli, della Lista Tsipras. Ma per Paola Bragantini, ex segretaria provinciale del Pd e ora deputata “è stato un bellissimo corteo, abbiamo fatto la manifestazione e c’è anche il sole”   di Stefano Bertolino e Cosimo Caridi