Silvio Berlusconi salterà l’apertura della campagna elettorale a Bari. Secondo quanto riferisce il sito internet del quotidiano Avvenire, dai magistrati di sorveglianza non sarebbe arrivata la deroga per consentire all’ex Cavaliere la trasferta nel capoluogo della Puglia domenica per la manifestazione elettorale del capolista di Forza Italia al Sud Raffaele Fitto. Berlusconi pensa a un collegamento video per domenica, ma lo stop dei magistrati l’avrebbe fatto andare su tutte le furie. Oggi, mentre nella struttura di Cesano Boscone si decideva il suo impiego nell’assistenza ai malati di Alzheimer, l’ex premier ha fatto rientro a Roma, per riunire i vertici azzurri a palazzo Grazioli (dove il Cav può risiedere dal martedì al giovedì).

La ‘stretta’ sui comizi non frena però la presenza in tv di Berlusconi, che già nei prossimi giorni tornerà a occupare il video. Sempre in video – in questo caso conferenza – l’ex premier dovrebbe comparire anche in Sicilia, per presenziare ad almeno un evento della campagna. Berlusconi – ha detto Gianfranco Micciché al termine dell’incontro a Palazzo Grazioli “ha espresso la volontà di partecipare in videoconferenza ad un incontro nell’isola. E’ amareggiato – continua Miccichè – perché sa che non potrà essere fisicamente in Sicilia a causa delle restrizioni imposte dal tribunale. Nonostante l’amarezza, è costantemente al lavoro ed è certo dell’ottimo risultato di Forza Italia”.