“Il Pd ricandida tutti gli europarlamentari che a dicembre hanno bocciato la risoluzione Estrela su salute e i diritti sessuali”. Alessandra Quarta, candidata a Bruxelles con la Lista Tsipras, attacca frontalmente il Partito democratico. I fatti: qualche mese fa, l’europarlamentare portoghese del Pse Edite Estrela ha visto bloccata la sua proposta su educazione sessuale, diritti Glbt e interruzione volontaria di gravidanza per una manciata di voti. Colpa anche dei Democratici italiani, che, capitanati da David Sassoli, si sono astenuti. Secondo Quarta, tutti quegli esponenti sono in lista per le Europee, assieme alle capolista donne volute da Matteo Renzi: “Un ‘pinkwashing’ per mostrare un partito più ricettivo sulle questioni di genere, ma la realtà è che il Pd vuole mandare in Europa gli antiabortisti”  di Cosimo Caridi