Com’è la Pasqua vista con gli occhi di un agnello? Difficile immaginarla come festa di Resurrezione. Anche quest’anno il movimento animalista si è mobilitato con flash mob e pubbliche petizioni per salvare gli agnelli dal pranzo rituale. E sensibilizzare le coscienze sul consumo di carne, in particolare di quella di animali in tenera età. Una battaglia per anime belle o una giusta rivendicazione del rispetto verso ogni essere vivente? Abbiamo chiesto un parere ai cittadini in strada e ora lo chiediamo a voi. Vi sembra esagerato preoccuparsi di fermare la mattanza di agnelli, sollecitando una scelta alternativa a tavola? E più in generale, può servire la mobilitazione quantomeno a porre la questione dell’allevamento, trasporto e macellazione degli animali che finiscono sulle nostre tavole? Ma prima ancora, vi ponete il problema o il piacere del palato e la forza della tradizione prevalgono su ogni altra considerazione? Dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese Ricky Farina