Durante la conferenza stampa di presentazione delle liste di Forza Italia elle elezioni Europee, Silvio Berlusconi parla anche della situazione italiana parlando dei “quattro colpi di Stato commessi negli ultimi 4 anni“. Per l’ex Cavaliere quello più doloroso è il “colpo di Stato nel novembre del 2011”. “Lo hanno fatto al mio governo – spiega – l’ultimo governo eletto dal popolo. Ora siamo invece al terzo governo senza elezioni. Qualcuno può storcere il naso, ma è così”. Berluscono affronta, poi, la questione delle riforme e gli accordi con il premier. “Il governo di Renzi – dice – propone finalmente delle riforme e noi abbiamo dato il nostro impegno ad approvarle”. Tra quelle che stanno più a cuore a Berlusconi c’è quella dell’elezione diretta del presidente della Repubblica. “Ho avuto modo di parlarne con Renzi – ha detto – e dobbiamo introdurla: non sia più scelto dalle segreterie dei partiti”. Sul fronte della riforma elettorale, l’Italicum, B. dice: “Forza Italia chiede e insiste a fare subito la legge elettorale, per noi occorre approvarla al più presto possibile. L’altra riforma che abbiamo intenzione di fare – prosegue – è quella di cambiare l’assetto parlamentare attraverso la fine del bicameralismo perfetto, con un Senato che deve essere diverso. Nell’accordo con Renzi abbiamo stabilito che deve costare di meno, non deve essere eletto e non deve votare la fiducia, ma non condividiamo nella maniera più assoluta, il ddl presentato dal governo”   di Manolo Lanaro