Il fatto che il leader di Forza Italia debba fare nove mesi di servizi sociali e Marcello Dell’Utri, uno dei fondatori del partito, sia stato considerato latitante la dice lunga sullo stato della nostra democrazia. Non possono essere i giudici a decidere chi debba governare il paese”. Così il capogruppo al Senato di Forza Italia Paolo Romani, uscendo da Palazzo Grazioli, sulla decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano di affidare Berlusconi ai servizi sociali come pena del processo Mediaset. “Per fortuna l’ex Cavaliere è stato messo nelle condizioni di fare campagna elettorale”. ll senatore, al termine di un summit in cui i vertici del partito hanno compilato le liste dei candidati alle prossime elezioni europee, afferma: “Ci sono delle novità: fra i nomi che proporremo per Bruxelles ci saranno tanti volti nuovi e tante donne. Il prossimo giovedì annunceremo le candidature“. “Non possiamo essere soddisfatti – è il commento dell’onorevole Altero Matteoli – questa è una condanna ingiusta”   di Annalisa Ausilio