“Il ministero dei Beni Culturali ci ha chiesto una relazione dettagliata sul caso Pereira“. E’ il sindaco di Milano Giuliano Pisapia a intervenire sulla vicenda del conflitto di interessi del Soprintendente designato per il Teatro alla Scala di Milano, Alexander Pereira. Il caso: il nuovo dirigente ha appena concluso un affare da 1,3 milioni di euro per l’acquisto di sette allestimenti che andranno ad arricchire la prossima stagione del teatro meneghino. Il venditore però è proprio la manifestazione di Salisburgo, di cui Pereira è la guida in uscita. Il ministero ai Beni Culturali, retto da Dario Franceschini, ha chiesto al Consiglio di amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala un dettagliato rapporto. Giuliano Pisapia, presidente del Cda delal Fondazione, all’uscita dalla riunione del Cda incontra un gruppo di croniti. ”E’ una discussione molto delicata – afferma -. C’è tanto da approfondire”, ha detto Pisapia che non si è sbilanciato sulla conferma o meno di Pereira  di Fabio Abati