Imprendibile Marquez nelle qualifiche della MotoGP sul circuito di Austin, in Texas. Il pilota spagnolo ferma il cronometro a 2’02”773, migliorando di quasi tre decimi il record della pista americana. Un feeling particolare quello del campione iridato con l’asfalto texano: proprio qui lo scorso anno il 21enne conquistò la pole e vinse il suo primo gran premio. Nei primi due giorni del lungo week end sul Circuito delle Americhe, Marquez ha dimostrato di poter bissare l’en plain dello scorso anno. I più vicini e compagni di prima fila saranno il connazionale Pedrosa, staccato di 289 centesimi, e a sorpresa il tedesco Bradl (+0.423). Sesto Valentino Rossi a quasi mezzo secondo dalla pole (+0.471) e ancora più indietro gli altri italiani Iannone, 9° a 1”073, e Dovizioso decimo con un tempo superiore di 4 centesimi a quello del pilota abruzzese e ancora l’influenza a tormentarlo.

Rossi partirà quindi dalla seconda fila assieme a Jorge Lorenzo, primo tempo tra i piloti non Honda e 5° dopo le pesanti difficoltà di venerdì. Un passo avanti Aleix Espargaro che dopo aver acciuffato di un soffio le Qualifiche 2 è riuscito a strappare la quarta posizione. Il Dottore ha accorciato, un po’ come tutti, i distacchi abissali presi da Marquez nella prima giornata di corse, ma lo spagnolo è apparso tranquillo ai microfoni subito dopo la chiusura delle qualifiche: “Il week end è iniziato nel modo giusto, ma la parte più importante sarà domani. Spero che non cambi il tempo”.

Così allo start domenica alle 21:

1 – MARQUEZ Honda Team 2:02.773

2 – PEDROSA Honda Team +0.289

3 – BRADL Honda +0.423

4 – ESPARGARO A. Forward Racing +0.467

5 – LORENZO Movistar Yamaha +0.470

6 – ROSSI Movistar Yamaha +0.471

7 – CRUTCHLOW Ducati Team +1.007

8 – SMITH Monster Yamaha Tech 3 +1.027

9 – IANNONE Pramac Racing +1.069

10 – DOVIZIOSO Ducati Team +1.073

11- ESPARGARO P. Monster Yamaha Tech 3 +1.140

12 – BAUTISTA Honda Gresini +1.150