L’ex ministro Pdl Gianfranco Rotondi presenta a Roma una petizione al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nella quale si chiede agibilità politica per il leader di Forza Italia per le prossime elezioni europee. A margine Michaela Biancofiore (deputato Fi), commenta ancora il destino dell’ex Cavaliere: “Sono certa che l’Europa, e le cronache storiche, riconsegneranno al giusto giudizio l’innocenza piena di Berlusconi. Comunque l’affidamento ai servizi sociali in prova, non diamolo per scontato ed è per questo che io in queste ore, perché poi dobbiamo lasciare al Tribunale di Sorveglianza e a chi lo presiede, di fare le sue valutazioni”. Dalla Procura di Milano intanto fanno sapere che l’affidamento potrebbe essere revocato qualora Berlusconi diffami le toghe, ma la Biancofiore afferma: “Berlusconi non ha mai diffamato le toghe, ha sempre premesso che c’è una parte della Magistratura che è ovviamente politicizzata ed è sotto gli occhi di tutti, Berlusconi ha assoluto rispetto della Magistratura”. Infine la deputata di Bolzano sulla richiesta di arresto per il fondatore di Forza Italia, Marcello Dell’Utri, che al momento risulta latitante dichiara: “Non ho idea di dove possa essere, ma escludo che sia latitante, la richiesta di arresto mi lascia estremamente perplessa, in tutti questi anni è stato perseguitato, non so dove sia, se è in vacanza o in giro, dubito che sia latitante, è un uomo di chiesa – afferma -, un uomo di grande cultura, che ha fatto la storia di tante aziende di questo Paese che non credo sia un latitante – ribadisce la deputata di Forza Italia, la quale resta convinta che -. Certamente lui e B. sono due perseguitati”  di Manolo Lanaro