“Devono correre a fare accordi con i mafiosi sul territorio in vista delle elezioni”. Il senatore M5S Michele Giarrusso è furioso e sul ddl sul reato di voto di scambio politico-mafioso non le manda a dire: “Al Senato avevamo licenziato una norma votata da Pd, Lega e M5S, ma il testo è stato stravolto alla Camera. Noi lavoriamo, i Democratici sfasciano”. Ma, secondo il parlamentare, la battaglia non si ferma qui: “Voteremo noi gli emendamenti del Pd che Matteo Renzi ha costretto a ritirare”. Fischiano le orecchie a Felice Casson che parla di “compromesso al ribasso e segnale negativo”, ma sulla storia degli emendamenti non ci sta: “Li abbiamo ritirati perché erano uguali a quelli dei grillini”  di Manolo Lanaro