Marco Travaglio si dichiara parzialmente d’accordo con l’intervento di Daniela Santanchè, fatta eccezione la questione legata alla giustizia, che rimanda al teatro dell’assurdo di Eugène Ionesco: “Siamo un Paese in cui i colletti bianchi in carcere in Italia sono 156 mentre in Germania sono 8.601”. Il vicedirettore de Il Fatto Quotidiano osserva che la politica non è riuscita a battere Berlusconi, ormai affidato alla magistratura. E osserva: “Siamo nel 2014 ancora a domandarci che fine farà il detenuto Berlusconi. In un altro paese sarebbe in carcere. In Inghilterra il ministro della Cultura Miller si è dimessa per un rimborso dubbio di 7.000 euro, mettendo al sicuro il governo. In Italia invece si aspetta fino alla Cassazione o fino alla decisione del Tribunale di Sorveglianza. Berlusconi è ancora centrale perché non ha successori e perché la gente lo vota”

Guarda anche gli altri interventi di Travaglio: