“E’ sicuramente una bella opportunità, ma soprattutto il segnale che in Europa non ci mandiamo solo la gente a fine carriera“. Questo il commento di una delle future capolista del Partito Democratico alle prossime elezioni europee, la deputata renziana Simona Bonafè. Più attendista è l’altra deputata Pd, Pina Picerno. “Aspettiamo la direzione” dice entrando nella sede romana del partito, negando che la decisione sia, nei fatti, già stata presa dal segretario e presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Comunque tutti, da Paolo Gentiloni a Pippo Civati e Marina Sereni, apprezzano la decisione annunciata già stamane da Renzi a Verona in occasione della sua visita al Vinitaly. La Sereni apprezza anche la candidatura di Marco Tardelli e, quando ilfattoquotidiano.it ironicamente chiede se lo candideranno con lo slogan ‘Un Europa da prendere a calci’, la Sereni ribatte: “Tardelli ci fa vincere, anche una persona impegnata nello sport può essere utile in quel contesto”. Candidatura bocciata, invece, da Civati: “Credo che Tardelli non ci sia. In compenso c’è Gentile: non è il difensore, ma Elena Gentile, un’ottima assessore alla Sanità della Regione Puglia”  di Manolo Lanaro