Gianroberto Casaleggio ha subito un intervento chirurgico alla testa ed è ricoverato da sabato scorso al Policlinico di Milano. Secondo alcune fonti, come scrive Repubblica, il cofondatore del Movimento 5 Stelle ha dovuto rimuovere un edema cerebrale. L’operazione è riuscita e fra quattro giorni potrebbe lasciare il reparto di neurochirurgia. La notizia è stata tenuta nascosta anche ai più vicini all’imprenditore per evitare telecamere e giornalisti. Misure di privacy e sicurezza molto rigide che sarebbero state richieste direttamente dalla moglie Sabina Del Monego. L’amico Beppe Grillo potrebbe fargli visita nelle prossime ore. Uscendo dall’albergo di Milano, dove ieri sera si è esibito per il suo spettacolo “Te la do io l’Europa”, ha detto: “Si è svegliato e parla rumeno perfettamente”, ha scherzato. E poi ha aggiunto: “Vedrà se andare a trovarlo.. se si sente bene. Ha la pelle dura“.

L’ultima uscita in pubblico di Casaleggio era stata due settimane fa. In quell’occasione era stato fotografato insieme ai parlamentari più fedeli nella villa al mare di Beppe Grillo, a Marina di Bibbona in Toscana. Il gruppo si era riunito per parlare di Europee e campagna elettorale in vista delle elezioni di maggio. Sono seguite due settimane impegnative per il leader con le primarie organizzate sul blog e la lista dei 73 candidati per Bruxelles. Il primo messaggio di solidarietà è arrivato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi: “Un sincero in bocca al lupo a Roberto Casaleggio. Davvero, di cuore. Lo aspettiamo in forma per tornare a essere… in disaccordo con lui!”. Un tweet a cui Casaleggio ha risposto poco dopo sul blog: “Ringrazio sinceramente Matteo Renzi per il suo tweet di augurio e contraccambio l“in bocca al lupo’. Ne avrà più bisogno lui per il 25 maggio. Grazie anche a tutti coloro che oggi mi hanno dedicato un pensiero”.