I lavoratori della multinazionale Micron hanno manifestato la loro preoccupazione davanti a Palazzo Chigi, mentre si stava svolgendo il consiglio dei Ministri, contro la procedura di mobilità per quattrocentoventi dipendenti annunciata dall’azienda, che scatteranno il prossimo lunedì 7 aprile: “L0azienda vuole lasciare l’Italia e trasferirsi in Germania ed Inghilterra”, denunciano i dipendenti che aggiungono: “Siamo fisici, ingegneri e matematici, tutti in vendita su e-bay, il governo intervenga ed eviti i licenziamenti”  di Manolo Lanaro