Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti incontra a Montecitorio i deputati del Pd per discutere il decreto lavoro. “Un dibattito ordinato e sereno”, dice al termine dell’incontro durato circa tre ore. La minoranza del partito chiede alcune modifiche al provvedimento: “Nessuno tenta di stravolgere l’impianto del decreto, ma è necessario cambiare la durata dei contratti a termine senza causale e reintrodurre la formazione nell’apprendistato”, spiega Gianni Cuperlo (deputato Pd). In discussione anche il tetto massimo di rinnovi per i contratti a termine, che da sei potrebbe scendere a quattro, come vorrebbe una fetta del partito. “C’è l’apertura da parte del ministro alle modifiche – commenta il deputato Alfredo D’Attorre – nella discussione si è sottolineato la volontà di non dividere il Pd mettendo in difficoltà il governo ma allo stesso tempo di  in attuare le modifiche necessarie”. Non risparmia le critiche Pippo Civati: “Questa è la battaglia della vita di Sacconi. Per anni abbiamo promesso di ridurre il precariato ma i provvedimenti del governo Renzi non fanno che aumentarlo”  di Annalisa Ausilio