Mentre ad Amsterdam c’è il quartiere a luci rosse con le ragazze in vetrina, in Italia le lucciole sono agli angoli delle strade, nascoste dietro un sito di incontri oppure alle feste di qualche politico. L’onorevole Razzi ha lanciato una proposta non nuova: “riaprire le case chiuse”. Anche se lui ha detto che bisogna farlo (anche) per migliorare la circolazione stradale, visto che i clienti delle prostitute con il loro andirivieni e fermarsi a contrattare intasano arterie importanti delle nostre città. Ma qual è lo stato dell’arte della prostituzione in Italia?

Seguimi su www.natangelo.it