Con l’addio di Bartolomeo Pepe, salgono a 14 i senatori – fra espulsi e dimissionari – che hanno detto addio al Movimento Cinque Stelle. “C’è la possibilità di formare un nuovo gruppo”, dice Luis Orellana, ex senatore 5 Stelle passato nel Gruppo Misto, intervistato davanti Palazzo Madama. “Vorremmo mettere in atto davvero la democrazia, non quella finta del Movimento che ha fatto delle primarie per le elezioni europee una farsa. Non ci sono stati né curriculum, né video di presentazione. E i seggi virtuali sono rimasti aperti per pochissimo tempo”. Intanto il Movimento prende contromisure per evitare le fuoriuscite anche fra gli eletti a Bruxelles. “Abbiamo deciso – spiega in proposito il senatore Alberto Airola – di far pagare una bella tassa a chi, eletto al Parlamento Europeo, dovesse poi lasciare il Movimento. Hanno detto che è incostituzionale, ma noi siamo per l’introduzione del vincolo di mandato in Costituzione”   di Annalisa Ausilio