“In tanti comuni si sono candidate persone che non avevano mai fatto attività sul territorio“. A poche ore dalla chiusura della prima selezione online del Movimento 5 stelle per i scegliere i candidati alle Europee di maggio, è critico il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, sul metodo utilizzato. “Di sicuro è migliorabile” ha detto a margine di una conferenza, stampa convocata a Bologna sul tema dello smaltimento dei rifiuti.  “Si è presentata gente che noi non abbiamo mai visto. Questo non è un valore aggiunto o un valore negativo, ma vuol dire che non si sono spesi per il territorio. Non so quali competenze possano esprimere rispetto ai temi da portare avanti”. Il percorso verso le elezioni, secondo il sindaco, poteva essere fatto diversamente.  “Bisognava avere il tempo per conoscerli e per poter fare degli incontri regionali, come era stato fatto per le scorse amministrative. Si potevano pianificare delle iniziative e lì raccogliere delle candidature. Ma siamo arrivati troppo tardi, troppo a ridosso delle Europee. E comunque è sempre migliore del metodo dei partiti, che scelgono i candidati nelle loro segrete stanze”  di Giulia Zaccariello