Milano si prepara a rendere omaggio a uno dei magistrati simbolo di Mani Pulite, la camera ardente di Gerardo D’Ambrosio, scomparso domenica 30 marzo, è stata aperta presso l’ospedale Policlinico, mentre martedì mattina il feretro rimarrà esposto nell’atrio del Palazzo di Giustizia. Così uno dei suoi “allievi” Stefano Dambruoso (ora parlamentare di Scelta Civica): “E’ stato il mio capo per il terrorismo sia interno che internazionale quando ero un giovane magistrato. Ho letteralmente imparato tutto da lui”  di Francesca Martelli