“Noi siamo il cambiamento, ma non ci piace la fredda e cruda rottamazione. Se vogliamo cambiare veramente le cose, è necessario che i giovani si impegnino attivamente in politica”. Così Giovanni Toti, il consigliere politico di Silvio Berlusconi, e la responsabile nazionale del movimento giovanile di Forza Italia, Annagrazia Calabria, intervenendo all’Università Luiss Guido Carli di Roma – durante la conferenza “Forza Italia 2.0” organizzato da Luiss Lep (Libertà e partecipazione) – spiegano i mutamenti del centrodestra e la mission della rinata Forza Italia ad una platea di studenti. “Noi di Forza Italia – afferma Toti – sulle riforme ci siamo, rispettiamo gli accordi, siamo coerenti. E’ la casta del Pd che frena il processo avviato dal premier Matteo Renzi. Sono loro che devono chiarirsi al loro interno”. E poi aggiunge: “Non si capisce perché se la legge elettorale è pronta non possa essere votata in Senato prima delle riforme costituzionali. Il piatto è ben cotto e non lo serviamo?”. Sulle critiche espresse dal presidente del Senato, Pietro Grasso e l’allarme lanciato da alcuni costituzionalisti sul rischio deriva autoritaria, Toti afferma: “Chi critica non vuole le riforme, il meglio è il nemico del bene, facciamo per adesso il bene del Paese”  di Irene Buscemi