Guadagno 4500 euro netti al mese, ma quando ero presidente della Legacoop guadagnavo di più: quasi il doppio”. Lo rivela, durante la trasmissione “Le invasioni barbariche” (La7), il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti. L’ex presidente della Legacoop nazionale, intervistato da Daria Bignardi, parla anche della propria infanzia, della sua famiglia numerosa e della sua militanza nel Pci: “Non mi sento assolutamente in colpa per essere stato comunista. All’epoca non abbiamo mai pensato alla dittatura del proletariato, eravamo innamoratissimi della democrazia, venivamo dalla lotta dei partigiani contro il fascismo. Da questo punto di vista, mi sento ancora comunista di Gisella Ruccia