Per mezzo delle dichiarazioni alla naftalina di un pentito di camorra, ma soprattutto grazie quanti ne hanno sfruttato e cavalcato l’onda sensazionalistica, senza curarsi delle possibili conseguenze, per mesi si è fatto credere all’Italia intera che il problema della cosiddetta “Terra dei fuochi” fossero i rifiuti interrati dai clan 25 anni fa, mentre non è così.

Anni spesi per portare l’attenzione nazionale dei media su questo grave problema, e – grazie a questo – non solo si è ritornati 25 anni indietro, ma veniamo anche sbeffeggiati poiché questo problema (ben diverso) costituisce l’inquinamento di una parte della Campania, mentre la vera questione tuttora in essere riguarda un’area vastissima e la salute di tutti ed è rappresentata dai roghi tossici per lo smaltimento illegale di rifiuti speciali.

In questa fotogallery sono presenti soltanto alcune delle testimonianze condivise dall’inizio di marzo ed è appena iniziata la primavera 2014. 

Numerose sono i racconti di come lo scempio del territorio continui e senza alcun (vero) controllo delle forze di polizia.

Bisognerebbe chiedere conto di ciò che si è raccontato fino a oggi. Aerei speciali, droni, telerilevamento, satelliti, task force, esercito etc: tutte cavolate!

Ogni giorno continuano a parlare di “bonifiche” e percentuali di terreni, ma NON dicono che in meno di un mese i ROGHI TOSSICI sono stati a CENTINAIA!!! Non dicono che in alcune località densamente popolate l’ARIA è IRRESPIRABILE già a prima mattina!

Come mai i media no parlano di questo grande problema della Terra dei fuochi, mentre si continua a parlare solo laddove ci sono interessi economici dovuti alle potenziali bonifiche dei terreni dove i rifiuti sono stati interrati?

Vediamo un po’ se e cosa ci rispondono. Vediamo un po’ se qualcuno oltre a questo semplice blog raccoglierà le testimonianze e racconterà la carneficina dei roghi tossici in atto. Invece di continuare a fare soltanto “spot pubblicitari” per chi non vede l’ora di mettere le mani sui soldi delle bonifiche.

Ma cosa volete bonificare se i roghi tossici continuano? Che credibilità può avere una politica nel fare le bonifiche se è totalmente incapace di fermare i roghi?