Il caso sollevato da ilfattoquotidiano.it relativo all’incontro tra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e l’editore, imprenditore, padrone dell’informazione in Sicilia ma anche indagato per concorso esterno in associazione mafiosa dalla Procura di Catania, Mario Ciancio Sanfilippo, approderà giovedì prossimo all’ufficio di presidenza della Commissione parlamentare antimafia. Il ministro Alfano potrebbe essere, quindi, chiamato a riferire direttamente in Parlamento. A soffermarsi ampiamente sulla vicenda, durante la sua visita a Catania, sono stati il presidente e il vicepresidente della Commissioni, Rosy Bindi e Claudio Fava. “Non è un privato cittadino e che – spiega Claudio Fava – il ministro dell’Interno renda cortese e benevole visita a Mario Ciancio, dimenticandosi che è indagato, fa preoccupare questa Commissione. L’incontro, come testimoniato da una fotografia pubblicato sul quotidiano La Sicilia, di cui Ciancio è editore e direttore, è avvenuto lo scorso sabato prima della convention del Nuovo Centrodestra   di Dario De Luca